SX-USA round#06 // Anderson “raddoppia”

Seconda vittoria in stagione per il pilota Kawasaki Factory Jason Anderson che bissa il successo ottenuto a Oakland in gara2. Dopo essere partito in testa al gruppo ha contenuto il ritorno del capo classifica Eli Tomac e ha vinto indisturbato la gara anche se con qualche piccola sbavatura che lo ha messo in apprensione. Tomac, ha provato ad attaccare il rivale nelle fasi immediatamente successive allo start ma anche lui non è stato “esente” da piccoli errori che lo hanno costretto a desistere negli attacchi lasciando la possibilità a Jason Anderson di conquistare la vittoria. Terzo sul podio Justin Barcia ancora costante nel rendimento anche se, a dirla tutta, a tratto vantaggio dalle prestazioni non eccezionali dei suoi rivali. Primo fra tutti Ken Roczen che al pronti via, si è ritrovato ultimo. Il tedesco ha allargato troppo la traiettoria alla prima curva e si è “inceppato” su una delle protezioni che delimitano le corsie. La sua rimonta si è arrestata all’undicesimo posto e quando, soltanto dopo dei prove, il suo ritardo in classifica fa segnare -42 punti, il “miraggio” titolo sembra sempre più “miraggio”. Errorino anche per l’altro europeo di alta classifica, Marvin Musquin. Nelle prime fasi di gara sembrava aver trovato il feeling con la nuova KTM ma, quando occupava saldamente la terza posizione, un doppiato lo ha ostacolato nel tratto sabbioso della pista ed è caduto. Per lui il quinto posto finale preceduto da Malcolm Stewart, quarto al termine. In ombra anche Chase Sexton, sesto al termine. Potremmo scrivere “non pervenuto” per il campione in carica Cooper Webb. Ottavo al termine della finale, non è stato mai in gara e sembra veramente aver perso il passo dei giorni migliori. La classifica di campionato vede Tomac al comando (134 p.) seguito da Anderson (122 p.), Sexton (116 p.) e Stewart (112 p.). Nella 250SX costa ovest, quarta vittoria (su sei prove) per Christian Craig che si è imposto su Vince Friese e Michael Mosiman. Quando mancano quattro gare al termine (10 in totale), il vantaggio di Craig in classifica è salito a +28 punti su Mosiman e a +29 su Lawrence autore di una brutta caduta che lo ha costretto al diciottesimo posto finale e solo 5 punti in classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *